crazybears

Vai ai contenuti

Menu principale:

2002

I nostri giri > Madonnina dei Centauri

Ogni anno, in occasione della seconda settimana di luglio, non possiamo mancare a questa splendida occasione: una pacifica occupazione di Alessandria, un'invasione rombante di migliaia di motociclisti, circa diecimila per ogni edizione, rappresentanti di una ventina di paesi e di più di 200 motoclub di tutto il mondo…
             
Una nota di rispettoso ringraziamento in un mondo che troppo spesso si pensa profano e distratto, quello dei motociclisti che, solo in questo frangente, vengono da ogni parte d'Italia e del mondo per onorare la loro protettrice, la Beata Vergine della Creta, più nota come Madonnina dei Centauri.

La storia di questo raduno nasce nel 1934, con l’amore e la passione di un uomo per le due ruote: il dott. Marco Re, farmacista di Castellazzo Bormida.

Nel 1943 il dott. Re riesce a lanciare l'idea, di un raduno nazionale di motocicli, e propone anche una ideale protettrice, la Beata Vergine della Creta, protettrice di Castellazzo Bormida.

L’8 settembre del 1946 , dopo la parentesi della guerra,finalmente l'idea prende corpo e un migliaio di partecipanti italiani e più di un centinaio stranieri fa notizia sulla stampa nazionale, consacrando la nascita e la crescente popolarità dell'iniziativa.

Papa Pio XII ufficializza il ruolo di patrona della Beata Vergine della Creta l'11 febbraio del 1947, donandole l'appellativo affettuoso di cui si fregia ancora: Madonnina dei Centauri.
                                        
Ora i centauri di tutto il mondo non mancano di testimoniare con ex voto la protezione che la Madonnina ha accordato loro in numerosi incidenti.

Ogni anno torniamo per testimoniare l'amore e l'affetto che ci lega alla nostra passione, e alla nostra protettrice, mentre la folla curiosa osserva con un sorriso la manifestazione, così come Lei, aldilà dei fumi che non le nascondono la vista dei suoi protetti.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu